Comitato permanente per la medicina universitaria

In base alla LPSU il Consiglio delle scuole universitarie deve istituire un comitato permanente per le questioni riguardanti la medicina universitaria. Il Comitato può, di propria iniziativa o su mandato, esprimersi sulle questioni riguardanti la medicina universitaria e formulare proposte da sottoporre al Consiglio delle scuole universitarie. Nel maggio 2015 il Consiglio delle scuole universitarie ha approvato l’elenco dei compiti da affidare al comitato e ha proceduto all’elezione dei suoi membri.

In particolare il Comitato è stato incaricato di:

  • esprimersi sul programma speciale 2017-2020 «Aumentare il numero dei diplomati in medicina umana», valutare diversi progetti
  • esaminare i risultati del progetto Relevé des coûts pour la formation, la recherche et la formation postgrade en médecine humaine,
  • valutare i cicli di studio sulla base di diverse ricerche (come il rapporto Formation en médecine humaine: analyse systémique et recommandations pubblicato dal professor Antonio Loprieno su mandato della SEFRI)
  • prendere posizione sui documenti di riferimento e sulle tematiche attuali della politica universitaria nell’ambito delle professioni sanitarie.

Il Comitato permanente per le questioni riguardanti la medicina universitaria è composto da tre rappresentanti dei Cantoni che sono membri del Consiglio delle scuole universitarie e che ospitano una facoltà di medicina (o che offrono corsi di medicina), due rappresentanti dei Cantoni membri del Consiglio che non offrono una formazione in medicina, tre rappresentanti di swissuniversities, un membro della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), un rappresentante dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e il presidente dell’Accademia svizzera delle scienze mediche (ASSM).

© CHUV

Download